Sorpresi dopo il furto in via Paoli. Inseguiti e arrestati a Cantù

altIncastrati da polizia e carabinieri
Tre arresti in pieno giorno grazie alla collaborazione tra volanti della polizia e “gazzelle” dei carabinieri di Cantù. Un rocambolesco inseguimento, iniziato in via Pasquale Paoli a Como e conclusosi ad Asnago ha permesso alle forze dell’ordine di mettere le manette ai polsi di tre presunti scippatori, in azione all’interno dell’area di parcheggio del supermercato Ld discount di Rebbio.
Tutto inizia alle 9 della mattina, quando una volante della Questura – che come prassi vuole pattuglia

anche le aree di parcheggio dei supermercati – nota un uomo impugnare una borsa da donna salire a bordo di un’auto con altre due persone per poi allontanarsi a tutta velocità verso Grandate.
Gli agenti di polizia capiscono che qualcosa deve essere successo e si mettono all’inseguimento della vettura, una Peugeot di colore scuro, lasciando agli uomini della squadra mobile il compito di appurare cosa sia avvenuto all’Ld. Intanto la nota con le ricerche viene diffusa anche ai carabinieri di Cantù.
L’inseguimento che va in scena prosegue per diversi chilometri, prima fino a Cantù, poi fino alla frazione di Asnago, con manovre azzardate e rocambolesche che mettono in pericolo l’incolumità di pedoni e altri automobilisti.
I fuggiaschi non si arrestano nemmeno di fronte a ben due posti di blocco fatti dalla polizia e dai carabinieri.
Ma dopo aver forzato il secondo, l’uomo al volante perde il controllo del mezzo e va a sbattere contro un muro.
A questo punto i tre cercano di scappare a piedi: il primo viene fermato subito dai carabinieri mentre gli altri due, un uomo ed una donna, dalle volanti solo poche decine di metri più avanti. Una volta che i tre sono in manette risulta chiara anche la dinamica di quanto accaduto prima: una signora – secondo quanto ricostruito dalla mobile – era stata fermata, mentre parcheggiava l’auto nei pressi del supermercato Ld di via Paoli, dalla donna del trio che aveva iniziato a distrarla chiedendole inutili informazioni, il tutto mentre l’uomo, aperto lo sportello del passeggero, si appropriava della borsetta appoggiata sul sedile e scappava.
I tre fermati, tutti sudamericani, sono stati arrestati e verranno processati per direttissima con l’accusa di furto in concorso, ma anche di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

M.Pv.

Nella foto:
Il supermercato dove è andato in scena il furto di ieri mattina (foto Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.