Sos rifiuti, sequestro campo nomadi Roma

Inchiesta a Roma

(ANSA) – ROMA, 16 LUG – Il Campo nomadi di Castel Romano, il mega insediamento alle porte di Roma, e alcune aree attigue adibite a discarica abusiva sono state sequestrate dai vigili urbani in esecuzione di un provvedimento emesso dal Tribunale Ordinario di Roma, in relazione al "gravissimo degrado ambientale" della zona. E’ stato posto sotto sequestro preventivo impeditivo l’intero "Villaggio della Solidarietà", al km 23,400 della via Pontina: 65.000 mq all’interno dell’area naturale Protetta di Decima Malafede. Il giudice scrive nel provvedimento che "le aree sono completamente invase di rifiuti (anche pericolosi) di qualsiasi natura e tipologia" tra cui "carcasse di auto bruciate in stato di abbandono, con presenza di carogne di topi rilevate in più punti del campo", e altro ancora. Un quadro che delinea "pericolo per la salute e l’incolumità degli occupanti".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.