Sospese lezioni in presenza in scuole di Perugia

Fino al 14 febbraio come misura per limitare contagi Covid

(ANSA) – PERUGIA, 01 FEB – Sospesa l’attività didattica in presenza delle scuole primarie e secondarie di Perugia da martedì 2 fino a domenica 14 febbraio. Lo prevede un’ordinanza del sindaco Andrea Romizi nell’ambito degli interventi per limitare i contagi da Covid. La decisione è stata presa in seguito agli incontri con i vertici della Regione in sede Anci Umbria, durante i quali è stato richiesto un intervento da parte di 31 Comuni particolarmente interessati dalla diffusione dei casi. Il Comune ha spiegato che la sospensione delle lezioni in presenza si è resa necessaria "al fine di tutelare la salute di tutta la comunità perugina in osservanza del parere del Cts e del Commissario emergenza Covid". Gli alunni con disabilità potranno comunque proseguire le lezioni in classe, mentre sono escluse le attività di laboratorio che continueranno in modalità a distanza. Sulla scorta del testing già intrapreso per gli studenti delle scuole superiori, l’amministrazione sta poi valutando la possibilità di avviare lo stesso percorso anche per i ragazzi delle scuole primarie di tutto territorio comunale, al fine di anticipare il rientro a scuola, di concerto con le autorità sanitarie. "L’Amministrazione comunale – prosegue la nota – seguirà con attenzione l’evolversi della situazione epidemiologica al fine di procedere ad una revisione del provvedimento in accordo con le autorità sanitarie locali". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.