Sostenibilità ambientale fra teoria e prassi

Il Chiostro dell'Università dell'Insubria

“Sostenibilità ambientale fra teoria e prassi” è il titolo della fitta giornata di studio in programma domani, online, dalle ore 11 alle 13, che vedrà protagonisti i “giovani pensatori” dell’Università dell’Insubria pronti a incontrare gli amministratori locali per affrontare insieme il tema dell’emergenza ambientale e climatica.
A organizzare l’evento è il Centro Internazionale Insubrico diretto da Fabio Minazzi. Parteciperanno lo scienziato dell’Insubria Bruno Cerabolini, l’architetta ambientale Katia Accossato del Politecnico di Milano e una rappresentanza di sindaci della provincia di Varese.
«Questo evento presenta l’impegno concreto di alcune delle scuole della rete – spiega Fabio Minazzi – che in questi anni hanno maturato una metodologia di lavoro di ricerca sul territorio mirata a rilevare le criticità legate ai cambiamenti climatici e a rispondere con progetti condivisi con le associazioni locali».
Sono 180 gli studenti coinvolti nel progetto e oltre 270 saranno quelli collegati per seguire i lavori.
«Il numero significativo dei docenti e degli studenti interessati all’iniziativa, oltre 450 – sottolinea la coordinatrice dell’attività Stefania Barile – è indicativo di un cammino da compiere che conduce all’alleanza con le associazioni e le amministrazioni del territorio per affrontare e risolvere insieme il problema della sostenibilità ambientale».
Tra le proposte concrete scaturite dagli studenti i corridoi ecologici per salvaguardare il Bufo o rospo comune (che proprio in questo periodo si prepara a migrare dalle aree boschive verso le zone umide per deporre e fecondare le sue uova) che prevede la costruzione di sottopassi fissi e un progetto sull’alimentazione e sul consumo sostenibile con chiari riferimenti all’economia circolare. Per partecipare scrivere a: sbarile@uninsubria.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.