Spaccata alle elementari di Rebbio

Ladri in azione tra domenica e lunedì
Furto con scasso, nella notte, alla scuola primaria “Giovanni Paolo II” di Rebbio. I ladri, dopo essersi introdotti nell’ufficio del dirigente scolastico (al primo piano dell’istituto) sfruttando una grondaia, hanno prima infranto il vetro, poi tentato di scardinare la cassaforte senza tuttavia riuscirci. Alla fine, i malviventi hanno dovuto accontentarsi dell’incasso – scarso – delle macchinette del caffè, fuggendo con pochi euro. Il tutto è stato scoperto ieri mattina alla riapertura
della scuola, e la segnalazione ai carabinieri della stazione di Rebbio è stata fatta proprio dai vertici dell’istituto. Il furto dovrebbe essere avvenuto nella notte tra domenica e lunedì, ma non si esclude neppure che i ladri possano aver approfittato della chiusura della scuola per agire anche nel corso del pomeriggio. Sul posto, per il primo sopralluogo, sono giunti i militari della vicina caserma, e in seguito anche gli uomini del reparto operativo della Compagnia di Como nel tentativo di repertare eventuali tracce lasciate dai ladri nel corso del loro blitz. Ancora da quantificare nel dettaglio sono invece i danni arrecati all’istituto di Rebbio, che riguardano una finestra forzata e la macchina del caffè distrutta per rubare pochi spiccioli.

Mauro Peverelli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.