Spaccia ecstasy in discoteca. Arrestato erbese

Rimini

Un 21enne di Erba è stato arrestato dai carabinieri di Rimini con l’accusa di resistenza, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e lesioni personali come conseguenza di un altro reato, ovvero la cessione di pasticche di ecstasy. Il fermo è avvenuto in una discoteca della Riviera a Ferragosto.
Il giovane comasco, insieme con un complice, un 18enne di Napoli, è stato colto in flagrante mentre vendeva pillole di droga sintetica ai frequentatori di un locale riminese.
Uno di questi, una giovane campana

di appena 22 anni, ha addirittura rischiato di morire dopo aver bevuto alcool “addizionato” con la micidiale ecstasy.
Sono stati proprio i carabinieri a salvare la ragazza quando, schiuma alla bocca, questa è crollata a terra.
I militari, in borghese, erano nella discoteca proprio per tenere d’occhio il 21enne comasco e il suo complice, i quali ai margini della pista da ballo contattavano i loro potenziali clienti. Quando la ragazza è stata male i pusher hanno tentato la fuga ma si sono ritrovati tra le braccia dei carabinieri che li hanno arrestati dopo una breve colluttazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.