Spaccio di droga in città, nuovo episodio ai giardini a lago

Carabinieri ai giardini a lago

Intervento dei carabinieri ai giardini a lago di Como – nella zona della locomotiva – ed ennesimo arresto per un episodio di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’area è ancora una volta quella a ridosso dello stadio, già più volte finita nelle cronache in questi ultimi mesi. Nella serata di venerdì, alle 20, i carabinieri nel Nucleo operativo, impegnati in un’attività di controllo e prevenzione, hanno notato movimenti sospetti attorno a un giovane immigrato.

I militari dell’Arma hanno accertato che il giovane stava spacciando e sono intervenuti fermando in flagranza di reato il ragazzo, un 21enne del Gambia, irregolare e senza fissa dimora. Il pusher aveva appena ceduto due dosi di droga ed è stato bloccato mentre vendeva quattro grammi di marijuana incassando 10 euro. La droga e i soldi sono stati sequestrati.

I due clienti, due giovani italiani residenti a Vertemate, sono stati segnalati alla Prefettura come consumatori. Il gambiano è stato portato in caserma e, dopo gli accertamenti del caso è stato arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio. Processato ieri mattina per “direttissima” in Tribunale a Como, ha patteggiato 11 mesi senza sospensione della pena ed è stato dunque rinchiuso in carcere al Bassone. L’area dei giardini è da tempo al centro dell’attenzione per i ripetuti episodi di spaccio ed è stato predisposto un presidio fisso delle forze dell’ordine.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.