Spaccio in Altolago: 39enne arrestato

Operazione dei carabinieri della stazione di Dongo a Garzeno

La sua attività abbracciava Como, Lecco e Sondrio

È accusato di spacciare droga nei paesi dell’Altolago, tra le province di Como, Sondrio e Lecco.

I carabinieri della compagnia di Menaggio (stazione di Dongo), al termine di una indagine partita la scorsa estate, hanno notificato ieri una ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari a carico di un 39enne di Garzeno che è stato arrestato. L’indagine è stata coordinata dal sostituto procuratore di Como, Maria Vittoria Isella. Nella corso della perquisizione, effettuata al momento della notifica dell’ordinanza, i militari dell’Arma hanno rinvenuto in possesso del presunto spacciatore 2 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish (suddivisa in dosi) oltre al bilancino di precisione. Lo stupefacente è stato posto sotto sequestro.

I carabinieri della stazione di Dongo ritengono di avere accertato – e contestato – una attività illecita nell’ambito dello spaccio di droga nell’Altolago, iniziata già nel 2015 con un volume d’affari ritenuto essere superiore ai 25mila euro. Raccolti gli elementi utili all’indagine, la Procura lariana ha chiesto al giudice delle indagini preliminari la custodia cautelare, che è stata eseguita nelle scorse ore.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.