Spaccio nei boschi: in manette a Grandate un trentenne marocchino

Intervento dei carabinieri

Un marocchino di trent’anni, irregolare in Italia, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Cantù con l’accusa di spaccio. L’uomo è stato fermato nei boschi di Grandate e trovato in possesso di cocaina, eroina e hashish. Al momento dell’intervento dei militari dell’Arma, il pusher ha provato a fuggire ma è stato subito bloccato.
I carabinieri hanno trovato e sequestrato al 30enne 55 grammi di eroina, 32 di cocaina e 7 di hashish, oltre a denaro contante e materiale per il confezionamento delle dosi. L’uomo stato arrestato con l’accusa di detenzione e spaccio ed è stato rinchiuso in carcere al Bassone.

L’approfondimento sul Corriere di Como in edicola venerdì 1° giugno

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.