Spaccio nei boschi di Locate, marocchino nei guai
Cronaca

Spaccio nei boschi di Locate, marocchino nei guai

A Locate Varesino, i carabinieri della stazione di Mozzate, durante un controllo alla stazione ferroviaria, hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria un marocchino di 24 anni, clandestino in Italia, sospettato di essere uno spacciatore nei boschi dell’area. Stava scendendo dal treno e addosso aveva una dose di hashish.

Le indagini sullo spaccio nei boschi erano iniziate nel 2015 e hanno permesso finora di identificare sei nordafricani dediti alla vendita di droga in più aree verdi della provincia, in particolare tra Locate Varesino e Carbonate. Sono stati sequestrati circa 100 grammi di hashish, già suddiviso in dosi e identificati decine di assuntori.

Il marocchino si trova ora nel carcere del Bassone di Como, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

29 Aprile 2017

Info Autore

Paolo

Paolo Annoni pannoni@corrierecomo.it


Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto