Spaccio nei boschi di Locate, marocchino nei guai
Cronaca

Spaccio nei boschi di Locate, marocchino nei guai

A Locate Varesino, i carabinieri della stazione di Mozzate, durante un controllo alla stazione ferroviaria, hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria un marocchino di 24 anni, clandestino in Italia, sospettato di essere uno spacciatore nei boschi dell’area. Stava scendendo dal treno e addosso aveva una dose di hashish.

Le indagini sullo spaccio nei boschi erano iniziate nel 2015 e hanno permesso finora di identificare sei nordafricani dediti alla vendita di droga in più aree verdi della provincia, in particolare tra Locate Varesino e Carbonate. Sono stati sequestrati circa 100 grammi di hashish, già suddiviso in dosi e identificati decine di assuntori.

Il marocchino si trova ora nel carcere del Bassone di Como, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

29 aprile 2017

Info Autore

Paolo

Paolo Annoni pannoni@corrierecomo.it


Archivio
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto