Spaccio nella Bassa comasca: monitorate 360 dosi cedute

carcere Bassone

Spaccio di cocaina tra Rovellasca, Manera di Lomazzo e Guanzate: in manette, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal giudice delle indagini preliminari di Como, è finito un 33enne marocchino residente a Lomazzo. I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Cantù sono intervenuti al termine di un’attività investigativa avviata nel gennaio scorso, nell’ambito del contrasto al commercio e allo spaccio di droga.
I carabinieri hanno effettuato controlli e osservazioni mirate sul marocchino dopo aver notato i suoi comportamenti sospetti.
In poche settimane i militari dell’Arma hanno documentato la vendita di oltre 360 dosi a una decina di consumatori affezionatissimi clienti, per un totale di circa un etto e mezzo di cocaina spacciata. Nell’ambito dell’indagine sono stati sequestrati 2 grammi di cocaina e oltre 4mila euro in contanti ricavati dalla vendita della droga. Le indagini, come detto, sono sfociate in un’ordinanza di custodia cautelare in carcere del Tribunale di Como.
Il 33enne è stato arrestato e rinchiuso al Bassone, nella foto. Nelle prossime ore verrà sentito dal giudice firmatario della misura restrittiva.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.