Spaccio nell’Erbese, cinque arresti dei finanzieri

La droga sequestrata dai finanzieri

Cinque persone di nazionalità marocchina accusate di spaccio: per quattro di loro si aprono le porte del carcere, per il quinto scatta l’obbligo di firma. È il bilancio dell’Operazione “Sottobosco” della Guardia di Finanza della Compagnia di Erba, coordinata dal pm Alessandra Bellù. L’attività di polizia giudiziaria è scaturita dal ritrovamento di un cellulare e di alcune dosi di hashish su un’automobile con a bordo due persone che, dopo un inseguimento nel comune di Arosio da parte dei Finanzieri, erano riusciti a far perdere le proprie tracce.

L’esame dei tabulati telefonici del cellulare ha consentito di risalire a chi lo utilizzava e alla sua rete di spaccio portando al suo arresto nel mese di luglio dello scorso anno.

Gli ulteriori accertamenti svolti attraverso intercettazioni telefoniche, pedinamenti e acquisizione di informazioni, hanno consentito di identificare e segnalare alla magistratura lariana i cinque. Nel periodo ottobre 2018 – dicembre 2019, sono stati sequestrati tre veicoli, due cellulari, denaro contante – da quanto è emerso – frutto dello spaccio e ricostruite 3.165 cessioni di cocaina per un totale di 1.200 grammi del valore di 110mila euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.