Spaccio nell’Erbese fuori dai locali notturni: in cinque patteggiano la pena

Tribunale di Como

Secondo l’accusa avrebbero agito spacciando sostanze stupefacenti nella zona della “movida” di Erba, all’esterno dei locali notturni, ma anche in altre aree della Brianza comasca e lecchese e pure del Triangolo Lariano, tra Merone, Castelmarte, Asso, Canzo, Ponte Lambro, Valbrona, Vimercate (Monza Brianza), Cinisello Balsamo, Lambrugo e Monguzzo.

Gli anni interessati all’attività andavano dal 2019 al 2020, e la sostanza stupefacente che vendevano sul mercato del Comasco, del Lecchese e della Brianza era hashish ma anche cocaina. Ieri mattina in cinque sono finiti davanti al giudice dell’udienza preliminare. Hanno scelto di patteggiare la pena da un minimo di un anno a un massimo di 2 anni e 4 mesi. In aula sono finiti un 38enne di Canzo, un marocchino 35enne, un 25enne di Lambrugo e il fratello 23enne, un 23enne di Monguzzo e il fratello 27enne.

Uno degli indagati, un 35enne marocchino di Casablanca, ha invece scelto il rito Abbreviato e la sua via seguirà un altro percorso come pure quella di un connazionale di 23 anni, domiciliato a Molteno.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.