Spaccio e resistenza: arrestato un 21enne marocchino nei boschi di Cadorago

I carabinieri davanti a un parco pubblico

Ancora spaccio nei boschi di Cadorago: i carabinieri riescono a fare scattare le manette per un 21enne marocchino, arrestato in flagranza di reato.

I carabinieri davanti a un parco pubblico I carabinieri davanti a un parco pubblico

Il giovane, irregolare in Italia, è accusato anche di resistenza.
All’arrivo dei militari ha infatti tentato in tutti i modi di fuggire attraverso la fitta boscaglia. Rincorso a lungo, è stato preso una prima volta, poi è riuscito a scappare e alla fine bloccato dai carabinieri non senza difficoltà.
Aveva addosso 95,5 grammi di hashish, oltre a contanti, materiale per il confezionamento e un bilancino di precisione. Il 21enne è ora al Bassone.

L’arresto è avvenuto ieri sera, quando la compagnia dei carabinieri di Cantù avevano programmato un servizio specifico antidroga nei boschi. L’operazione è stata portata a termine dai militari della stazione di Lomazzo. Nei giorni scorsi all’interno del Parco Lura era già stato arrestato un nordafricano per gli stessi reati. Sopralluoghi e servizi di appostamento proseguiranno nei prossimi giorni con diversi uomini in campo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.