Spaccio tra ragazzi in centro città: tre minorenni fermati lungo la ferrovia

Stazione Como Borghi di sera

Tre minorenni sono stati denunciati al Tribunale dei Minori di Milano con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. Secondo le volanti della questura di Como, che gli hanno trovato addosso e sequestrato 70 grammi di hashish oltre a centinaia di euro in banconote e un bilancino di precisione, avrebbero gestito – da insospettabili, ragazzi definiti «dalla faccia pulita» – una fitta rete di contatti e di conversazioni. Di più: secondo gli agenti di polizia avrebbero messo in piedi una attività “porta a porta”, coprendo più zone e quartieri della città di Como, scuole comprese. La loro clientela era principalmente di giovanissimi, spesso anche in questo caso minorenni e spesso di buona famiglia. Ammesso che possa esistere una definizione di “buona famiglia”. L’operazione è scattata nella serata di sabato, tra viale Lecco e Como Borghi. I tre ragazzi, in compagnia di un amico, sono stati notati dalle volanti della polizia mentre si infilavano lungo il passaggio a livello e la ferrovia che dalla città murata conduce alla stazione delle Nord. Utilizzando delle torce, gli agenti li hanno seguiti e fermati poco oltre, recuperando un involucro di cellophane che era stato fatto cadere da uno dei ragazzi. All’interno, c’erano i primi 28 grammi di hashish. Gli uomini delle volanti non si sono fermati, controllando nelle tasche dei giubbotti, negli indumenti, proseguendo le verifiche nelle abitazioni dei sospettati. In totale alla fine, come detto, sono stati recuperati 70 grammi di sostanza stupefacente.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.