Cultura e spettacoli

Spagnulo, la leggerezza abita lo spazio

Scultura Al Palazzo del Broletto di Como dal 3 maggio, inaugurazione alle 18.30
(l.m.) Alberi d’acciaio e ferro, piantane, specchi, giochi cromatici con plexiglas e interventi pittorici sulle sculture. Assemblaggi che esprimono un arcano magnetismo e sono frutto di un costante e appassionato work in progress. Valdi Spagnulo, scultore di origine pugliese che dal 1973 vive a Milano, è già noto ai comaschi, grazie all’impegno di collezionisti ed amatori appassionati come Milly Pozzi (nella cui galleria ha esposto nel 2006). Finalmente l’artista si merita ora una grande personale in riva al Lario in uno spazio pubblico, dal titolo Sguardi sospesi, con sculture dal 2007 al 2014, a cura di un critico di chiara fama quale Claudio Cerritelli. L’appuntamento è al Broletto in piazza Duomo dal 3 maggio (inaugurazione alle 18.30) al 2 giugno.
La mostra, pensata appositamente per questo spazio espositivo, ripercorre sette anni di creatività attraverso cicli di opere che trasformano il luogo dell’installazione in un teatro di percezioni visive e tattili. L’arte di Spagnulo interroga costantemente lo spazio che essa abita, all’insegna di un equilibrio più evocato che realizzato, con vuoti e pieni che respirano in sintonia, vibrazioni sospese e «dinamismi plastici modulati nella fermezza del metallo e lievi cromatismi depositati nella trasparenza del plexiglas», come scrive il curatore Cerritelli presentando l’esposizione comasca. «Considero la mostra una grande ripartenza oltre che un’occasione di sintesi», dice Spagnulo.
Lo spazio del Broletto diventa così anima di una sorta di “installazione totale” sul filo della leggerezza, “abitata” in tutto da una quindicina di opere. La presentazione del catalogo è in programma sabato 17 maggio alle 18.30. Ingresso libero. Orari: martedì-mercoledì-giovedì 15-19, venerdì-sabato-domenica 11-19 (nella foto, “Schermo”, ferro verniciato e plexiglas del 2014).

1 maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto