Spara ai piccioni ma colpisce le imposte: denunciato 80enne

alt Intervento della volante mercoledì sera a Lora
«Sì, sono stato io. Sparavo ai piccioni per mandarli via. Ma non mi sono accorto di aver danneggiato le persiane dei vicini».
Sarebbe stata questa, parola più parola meno, la confessione di un 80enne di Lora accusato di danneggiamento. Secondo quanto ricostruito dagli uomini delle volanti, avrebbe imbracciato la sua pistola ad aria compressa – caricata con pallini di piombo da 4 millimetri e mezzo – per poi esplodere una serie di colpi.

A lanciare l’allarme è stata un vicina di casa dell’anziano, che mercoledì sera si è trovata le tapparelle di plastica dell’abitazione danneggiate da piombini. Intorno alle 18, la polizia ha così raggiunto Lora per verificare cosa stesse accadendo. Scoprendo, oltre alla finestra della signora che aveva chiamato, anche altre serrande danneggiate dagli stessi piombini. Gli agenti hanno così verificato il possibile punto di provenienza dei colpi e hanno suonato al campanello della casa dell’80enne. L’abitazione è poi stata perquisita ed è saltata fuori la pistola ad aria compressa calibro 4,5 usata per esplodere i piombini. E l’80enne per la verità non ha affatto negato di essere lui l’autore degli spari, aggiungendo però di non essersi accorto di aver danneggiato le imposte dei vicini di casa. Il suo intento era quello, infatti, di scacciare i piccioni, noncurante tuttavia del pericolo arrecato agli altri residenti. L’uomo è stato denunciato a piede libero e la pistola ad aria compressa (compresa la scatola di pallini rinvenuti nell’abitazione) è stata posta sotto sequestro.

M.Pv.

Nella foto:
Intervento delle volanti a Lora nella serata di mercoledì: un 80enne è stato denunciato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.