Spara e uccide ex moglie poi si suicida

Tragedia in periferia Roma

(ANSA) – ROMA, 23 MAG – Avrebbe ucciso la ex moglie e ferito, con un colpo di pistola, il figlio che tentava di difenderla poi ha premuto nuovamente il grilletto verso di sé. Tragedia stamattina in un appartamento alla periferia di Roma. Nicola Russo ex guardia giurata di 67 anni e la sua ex moglie di 63 anni Gerarda Di Gregorio sono morti poco dopo in ospedale, dove erano stati trasportati in condizioni critiche. Grave anche il figlio 44enne, ferito con un colpo di pistola. A dare l’allarme alcuni vicini e la nuora che hanno sentito gli spari provenire dall’abitazione di via Francesco Maria Torrigio, a Primavalle. All’arrivo della polizia la situazione è apparsa in tutta la sua drammaticità: in casa c’era molto sangue, padre, madre e figlio erano feriti all’interno dell’appartamento. Così sono scattati i soccorsi e il trasferimento d’urgenza in ospedale. Fin da subito gli investigatori hanno ipotizzato che a sparare sia stato l’uomo. E’ stato così piantonato in ospedale dagli agenti, poi sia lui che la ex moglie sono deceduti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.