Spari ad Appiano dopo una lite tra italiani e stranieri

Ieri sera I carabinieri hanno transennato a lungo la zona tra via Sant’Elena e via Grilloni. Inviata anche un’ambulanza per un 25enne non in pericolo di vita
Esplosi almeno quattro colpi all’esterno di un bar. Uno ha raggiunto anche un’auto in sosta
(l.o.) Sarebbe potuta finire nel sangue una lite scoppiata all’improvviso ieri sera ad Appiano Gentile. In base a quanto si è potuto ricostruire sul posto, pare che l’episodio sia iniziato in via Sant’Elena.
Alcuni testimoni parlano di una lite tra un gruppo di extracomunitari e un gruppo di italiani.
Tra un bicchiere e l’altro, dopo una giornata di lavoro, si sarebbe accesa la miccia.
Prima le parole, poi qualche spintone e forse qualche pugno. Dalle mani si è passati alle armi, o più probabilmente a un’unica arma da fuoco impugnata da uno dei contendenti.
All’esplosione dei colpi, il caos totale: urla e un fuggi fuggi generale dei protagonisti della rissa e anche dei passanti.
I carabinieri di Appiano Gentile e della compagnia di Cantù, intervenuti subito, hanno transennato a lungo tutta l’area all’incrocio tra via Grilloni e via Sant’Elena, dove materialmente sarebbe avvenuta la sparatoria.
Quattro gazzelle dei carabinieri hanno battuto palmo a palmo la zona, a caccia dei protagonisti della furiosa zuffa, mentre altri militari, con i carabinieri della squadra scientifica, si sono messi alla ricerca dei bossoli d’arma da fuoco.
Almeno quattro gli spari uditi. Uno dei proiettili ha raggiunto un’auto in sosta . Inviata attorno alle 19 anche un’ambulanza della Croce Azzurra di Cadorago per soccorrere un 25enne che non sarebbe ad ogni modo in pericolo di vita.
Le indagini sono affidate ai carabinieri di Cantù e di Appiano Gentile. Alcune persone sarebbero state portate nella caserma di Appiano per essere ascoltate e per cercare di ricostruire i fatti.

Nella foto:
I rilievi dei carabinieri dopo la sparatoria di ieri sera ad Appiano Gentile (Dps)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.