Cronaca

Spari al Parco del Lura. Ma erano autorizzati

FALSO ALLARME
(l.o.) Quando l’hanno visto nei boschi del Parco del Lura di Lomazzo, l’hanno scambiato per un cacciatore. E considerata la sua vicinanza alla strada hanno subito chiamato i carabinieri. In realtà, però, l’uomo non stava sparando agli animali per ucciderli. Si trattava, infatti, di un incaricato dell’amministrazione provinciale intento ad allontanare i piccioni con colpi a salve autorizzati. Infatti, non solo aveva l’attrezzatura idonea, ma aveva anche l’autorizzazione dalla Provincia. I carabinieri di Lomazzo sono intervenuti e una volta verificati tutti i permessi sono rientrati in sede, lasciando proseguire all’uomo il suo lavoro.

10 maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto