Spari dopo la lite: da tentato omicidio a lesioni

SI ALLEGGERISCE LA POSIZIONE DEL 28ENNE
Si alleggerisce la posizione del 28enne di Pusiano fermato per gli spari che hanno ferito a una gamba e a un fianco un 35enne algerino residente a Erba. L’accusa è passata da tentato omicidio in concorso con dei complici ancora da trovare (forse uno, forse addirittura due) a lesioni personali aggravate. Il litigio sarebbe nato per una vicenda legata alla compravendita di una vettura. Scontro andato in scena nei pressi di uno sfasciacarrozze di Annone Brianza. Poi sarebbero partiti i due colpi di arma da fuoco. Il 28enne respinge le accuse e dice di non aver premuto il grilletto. Tra le contestazioni c’è anche la rapina. All’algerino sarebbero infatti scomparsi circa 10mila euro in contanti che teneva con sé.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.