Spari nella notte: il 20enne ancora ricoverato

alt Appiano Gentile. Indaga la squadra mobile
Il marocchino colpito da tre proiettili all’interno di un’area dismessa

È ancora ricoverato in ospedale il 20enne marocchino ferito con tre colpi di pistola la sera di mercoledì in un’area dismessa tra Appiano Gentile e Oltrona San Mamette. Il giovane è stato colpito nella parte bassa del corpo, alla gamba, all’anca e all’addome, ed è già stato operato una prima volta nella notte tra mercoledì e giovedì. Non sarebbe in pericolo di vita ma i medici, proprio in queste ore, starebbero valutando un

nuovo intervento chirurgico per rimuovere altri due proiettili. Uno dei colpi, tra l’altro, avrebbe lambito la spina dorsale.
Sulla vicenda stanno indagando gli uomini della squadra mobile di Como. La vittima – che è cosciente anche se in stato di shock – è già stata sentita dagli agenti della polizia. Il 20enne avrebbe confermato che a ferirlo sarebbero stati dei colpi di pistola. Ferito, ha poi raggiunto la strada dove è stato soccorso da un automobilista e condotto all’ospedale Sant’Anna di San Fermo.
La segnalazione è stata girata al magistrato di turno in Procura a Como, il pm Giuseppe Rose. Al momento non si è ancora deciso se ipotizzare il reato di tentato omicidio oppure di lesioni. A far pendere la bilancia dall’una o dall’altra parte saranno solo i risultati sulla traiettoria dei colpi che comunque, come detto, sarebbero stati sparati per gambizzare la vittima. Sul fronte del movente, invece, al momento non filtra alcuna indiscrezione.

M. Pv.

Nella foto:
Un 20enne del Marocco è arrivato sanguinante al pronto soccorso del Sant’Anna

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.