Sparò a un uomo dopo un litigio, arrestato a Como

La questura di Como
La questura di Como
La questura di Como

Gli elementi raccolti nel corso di una rapida indagine da parte degli uomini della squadra Mobile di Como, hanno permesso di raccogliere riscontri utili per chiedere una misura di custodia cautelare in carcere.

Così, questa mattina gli agenti hanno eseguito l’ordinanza firmata dal giudice delle indagini preliminari Maria Luisa Lo Gatto che ha portato al Bassone un 50enne di Como ritenuto essere il responsabile del colpo d’arma da fuoco esploso alle spalle di un uomo con cui poco prima aveva litigato.

A carico dell’arrestato non ci sarebbero solo testimonianze di altri automobilisti e una foto scattata dalla stessa vittima dello sparo, ma anche munizioni (che sono state sequestrate) dello stesso calibro rinvenuto in via Cardina a Monte Olimpino dove è avvenuta la lite e pure una fondina di pistola (vuota) sotto la sella dello scooter usato per scappare.

Il procuratore aggiunto Giuseppe Rose contesta al sospettato il porto abusivo e la detenzione di un’arma da fuoco, la minaccia aggravata, l’accensione e le esplosioni pericolose e il porto di armi atte ad offendere.

Nel corso della perquisizione, dopo che fu ritrovato in un bar di Como, gli fu anche trovato un coltello a serramanico. Nelle prossime ore verrà interrogato dal giudice delle indagini preliminari.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.