Spettacolo teatrale e messa con Delpini: giornate celebrative sul Colle del Ghisallo

Santuario della Madonna del Ghisallo

Una serata dedicata al teatro, domani sera al Museo del Ciclismo del Ghisallo, che vuole celebrare il Giro Rosa-Iccrea; poche ore dopo l’inizio dei festeggiamenti del Santuario, nel settantesimo anniversario della proclamazione della Madonna protettrice di tutti i ciclisti.
Il Giro Rosa-Iccrea scatterà da Cassano Spinola-Castellania Coppi (4-5 luglio). L’evento farà tappa il prossimo 8 luglio nella Brianza comasca, lecchese e monzese con la frazione che scatterà da Lissone e terminerà a Carate. Domani, dunque, al Museo andrà in scena uno spettacolo teatrale che è un invito a condividere i valori del ciclismo femminile.
Appuntamento alle 20.30 con “Alfonsina, la corsa per l’emancipazione”, un reading teatrale con musica dal vivo, con Federica Molteni e Pierangelo Frugnoli (alla chitarra), tratto dal libro “Più veloce del vento”. La serata (ingresso libero) è promossa da Bcc Brianza e Laghi, aderente al gruppo Iccrea, principale sponsor del Giro Rosa 2019 ed è dedicata ad Alfonsina Morini Strada.
Nata nel 1891 e scomparsa nel 1959, è stata una ciclista che riuscì a partecipare al Giro d’Italia e al Giro di Lombardia. Non fu facile, visto che lo sport del pedale all’epoca era completamente maschile. Alfonsina si inventò e si costruì il proprio destino, scardinando preconcetti e convenzioni e partecipando – unica donna nella storia – al Giro d’Italia, nel 1924.
L’evento di venerdì 14 anticipa di poche ore la giornata del 15 giugno, data emblematica per il Ghisallo. Prendono infatti il via le celebrazioni per il 70° anno dalla Bolla Papale che proclamò la Madonna del Santuario quale patrona di tutti i corridori.
Alle 11 – tempo permettendo – nel piazzale del Colle ci sarà una messa con l’arcivescovo di Milano, Mario Delpini e alla quale parteciperanno molti personaggi del mondo del ciclismo di ieri e di oggi oltre che rappresentanti del mondo delle istituzioni.
Al termine del rito, ci si sposterà nel Museo del Ciclismo, dove sarà inaugurata una mostra dedicata allo speciale anniversario.
In esposizione anche la Bolla Papale oltre a documenti sulla storia del Santuario, foto storiche, volantini d’epoca, vari cimeli e nuove maglie, ritrovate recentemente, che nel corso degli anni sono state donate al Ghisallo e che erano rimaste chiuse negli armadi. Non mancheranno anche quelle di importanti campioni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.