Sport a confronto, stati generali a Villa Olmo: domenica l’appuntamento con dirigenti, tecnici e atleti

Ciclismo 2019 Gara Juniores a Cantù

Una giornata di confronto divisa in due parti, con la mattinata aperta al pubblico e il pomeriggio per gli addetti ai lavori. Conto alla rovescia in vista dell’evento di domenica prossima proposto dal Coni a Villa Olmo: gli stati generali dello sport lariano. Un appuntamento che torna dopo 13 anni in sinergia con l’assessorato allo Sport del Comune di Como e il Comitato paralimpico. Un momento in cui parlare di luci (soprattutto) e di ombre con dirigenti, tecnici e atleti. Il programma è stato definito dal delegato provinciale del Coni, Katia Arrighi. Domani mattina a Palazzo Cernezzi ci sarà la presentazione,
L’inizio alle 9 con i saluti istituzionali, seguito dal primo argomento: “Indice di sportività: gli atleti comaschi nella Top ten italiana”, con la presentazione di Giacomo Bagnasco, giornalista del “Sole 24 Ore”, delegato della Federazione Rugby, e del ricercatore Gianni Menicatti.
Seguirà, alle 9.45, il tavolo di lavoro “Gli sport dell’acqua”, organizzato e diretto da Silvia Vaccani. Si parlerà di canottaggio, vela, sci nautico, wakeboard e pallanuoto.
Si proseguirà alle 10.15 con “Gli sport in natura e su strada”. Spazio a ciclismo, volo a vela, automobilismo, pesca sportiva, equitazione e nordic walking. Il quarto tema di confronto sarà alle 10.45 lo sport paralimpico, con, tra gli altri, i presidenti Alfredo Marson (Briantea84) e Leonardo Bernasconi (Canottieri Lario).
Alle 11.15 si passerà alle discipline di combattimento (boxe, scherma, tiro a segno, arti marziali, judo e lotta).
Seguirà, alle 11.45, il tavolo “Gli sport della ginnastica e della danza”, a cui parteciperà l’atleta azzurra Martina Rizzelli, già in gara alle Olimpiadi di Rio 2016. Ultimo confronto alle 12.15 sugli sport della palla: calcio, basket, tennis, rugby, volley e golf.
Dopo una pausa, nel pomeriggio ci sarà un confronto (non aperto al pubblico) sul tema “Come evitare l’abbandono precoce nello sport ed evitare fenomeni di bullismo, cyberbullismo, dipendenze”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.