Sport a Como, la situazione degli impianti

Palazzetto di Muggiò

Un'immagine del vecchio palazzetto di Muggiò Un’immagine del vecchio palazzetto di Muggiò

Sport in città. Un tema che da sempre agita il sonno di chi amministra Como. Oltre alle recenti polemiche e agli investimenti in programma per l’impianto di Casate, da sempre si parla e si immagina, ad esempio, la creazione di una cittadella dello sport. Un sogno che potrà forse realizzarsi in futuro ma che ora lascia il posto a una realtà ben differente. Un presente che si deve scontrare con i problemi quotidiani degli impianti cittadini. Partendo, ad esempio, dal campo Coni di Camerlata che da fine dicembre 2017 è utilizzabile parzialmente in attesa della conclusione dell’intervento – la cifra investita si aggira sui 400mila euro – che porterà anche al rifacimento dell’ anello di gara. Il cantiere è tutt’ora in essere ma rallentato perchè per il rifacimento della pista di atletica bisognerà aspettare il passaggio del freddo e temperature superiori ai 12 gradi. Elemento necessario per eseguire il lavoro a regola d’arte ma che ovviamente allunga i tempi di realizzazione dell’opera. Ma il vero sogno – che potrebbe in futuro concretizzarsi – è di avere un nuovo palazzetto a Muggiò. Quello vecchio dovrebbe infatti essere demolito e rifatto completamente e l’investimento previsto è di 6,9 milioni di euro, cifra che sarà raddoppiata dal Comune. L’inaugurazione della struttura è prevista entro il 2021. Questo piano ambizioso si basa su delle risorse stanziate per metà dalla Regione, nell’ambito del cosiddetto Patto per la Lombardia, e per il restante 50% da Palazzo Cernezzi. «Il progetto del palazzetto – dice l’assessore Galli – è ora sul tavolo dell’assessore competente Vincenzo Bella».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.