Sport e solidarietà, Telethon chiede aiuto ai comaschi

L’iniziativa – Il 3 e 4 dicembre Villa Erba torna a ospitare la manifestazione a scopo benefico ideata per raccogliere fondi per la lotta alle malattie rare e genetiche
Giampaolo Vianello (Uildm): «Abbiamo deciso di dedicare questa edizione a tutti coloro che aiutano chi soffre»
Passione, determinazione e costanza. I valori che accomunano gli atleti ai ricercatori sono alla base della seconda discesa in campo del mondo dello sport comasco in favore della Fondazione che promuove la ricerca scientifica. Il 3 e 4 dicembre Villa Erba torna a ospitare Sport Como per Telethon, iniziativa a scopo benefico ideata per raccogliere fondi per la lotta alle malattie rare e genetiche.
Per due giorni, il centro espositivo di Cernobbio ospiterà società di ogni disciplina e i cittadini

potranno avvicinarsi alle realtà sportive, spinti dallo slogan “Scopri l’atleta che c’è in te”. L’evento è organizzato dall’associazione culturale Menteinsquadra e dalla Uildm, l’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, con il patrocinio dell’assessorato allo Sport del Comune di Como. Tra i media partner dell’evento Corriere di Como e Etv.
Lo scorso anno, i comaschi hanno contribuito alla raccolta fondi della maratona di Telethon con 18mila euro, un terzo dei quali raccolti proprio con la manifestazione sportiva di Villa Erba. Per quest’anno, gli organizzatori sperano di portare a Cernobbio 10mila persone e di incrementare il bilancio della solidarietà. «Siamo tutti consapevoli della difficoltà del momento che stiamo vivendo – sottolinea l’assessore allo Sport di Palazzo Cernezzi, Stefano Molinari – ma siamo certi che i comaschi si mostreranno ancora una volta generosi. Invito tutti a venire a Villa Erba per giocare e divertirsi, per fare sport e, soprattutto, per contribuire alla raccolta fondi indispensabile per la ricerca scientifica».
«I ricercatori di Telethon, negli anni, hanno raggiunto risultati importantissimi, possibili soltanto grazie alla solidarietà – dice Giampaolo Vianello, referente della Uildm di Como – È un periodo difficile ma speriamo di riuscire a eguagliare la cifra raccolta lo scorso anno. Abbiamo deciso di dedicare questa edizione a tutti gli eroi silenziosi, nascosti e sconosciuti che gravitano attorno alle persone che soffrono di patologie rare e genetiche. Sono eroi i malati stessi, i loro familiari, i ricercatori, i volontari e anche chi contribuisce con un’offerta, magari piccola ma comunque importante».
Sport Como per Telethon inizierà sabato 3 dicembre alle 14 e proseguirà fino alle 18 di domenica. Grazie alla collaborazione di Asf, l’azienda che gestisce il trasporto pubblico, è garantito un servizio di bus navetta gratuito dal parcheggio di via Castelnuovo a Villa Erba con fermata intermedia in piazza Cavour. All’evento parteciperà anche l’ufficio scolastico, che ha organizzato per sabato la finale provinciale della corsa campestre, oltre ad attività e concorsi che hanno coinvolto i ragazzi delle scuole primarie e secondarie del territorio. Nella serata di sabato si svolgerà, inoltre, una cena benefica.
Per gli amanti del fitness, il momento clou sarà domenica dalle 10 alle 13, con esibizioni ed esercitazioni aperte a tutti.
Dalle 14.30 alle 16.30 di sabato, spazio anche a un approfondimento con il convegno “Più casa, meno ospedale. Una strategia comune e condivisibile”, organizzata dalla Uildm e incentrata sul problema dell’ospedalizzazione dei pazienti con malattie rare. La partecipazione a tutti gli eventi è gratuita. Il progetto sarà completato poi dal 16 al 18 dicembre con la classica maratona televisiva di Telethon.

Anna Campaniello

Nella foto:
Un’immagine dell’edizione 2010 della manifestazione di Villa Erba. Gli organizzatori attendono almeno 10mila visitatori

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.