Sport: incontro Vezzali-Cozzoli su fondi per club dilettanti

Assodanza chiede norma per sanare incongruenze richieste ristori

(ANSA) – ROMA, 24 MAR – Le misure di sostegno economico alle società e alle associazioni dilettantistiche colpite dalla pandemia e dalla lunga chiusura, e i tempi della possibile riapertura dello sport: questi gli argomenti principali al centro di un incontro fra il sottosegretario allo Sport, Valentina Vezzali, e il presidente e ad di Sport e Salute, Vito Cozzoli.

L’impegno per queste misure, sottolinea una nota, “è il primo obiettivo del Governo e della società che si occupa della promozione dello sport di base, per l’obiettivo comune di difendere il valore formativo, educativo e sociale dell’attività sportiva”. Durante l’incontro sono stati toccati altri punti: il bonus ai collaboratori sportivi secondo le disposizioni del decreto Sostegni, l’attività sociale e industriale di Sport e Salute, i numeri della crisi che ha investito le ASD/SSD. Si è parlato anche, “sapendo che le decisioni finali dipendono dai dati sanitari”, della riapertura dello sport e della ripartenza.

Intanto alla Vezzali si è rivolta Miriam Baldassarri, presidente di Assodanza, che rappresenta oltre 6.000 tra associazioni e società sportive, al cui interno operano circa 30.000 collaboratori sportivi. “Chiediamo con urgenza – scrive Baldassarri al sottosegretario – una norma che sani le dichiarazioni non veritiere e dirima i casi dubbi di richiesta di ristoro, mettendo nella condizione i collaboratori sportivi, rimasti nel limbo delle ‘incongruenze’, di poter ricevere il contributo spettante”. Per Assodanza “questa azione è urgente e necessaria per dare una risposta concreta alle migliaia di lavoratori fino a oggi in balia dell’incertezza e totalmente privi di ogni forma di sostegno da parte dello Stato”. (ANSA).

Coni comasco: Niki D’Angelo, candidatura forte

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.