Sport: Pancalli "ok riforma, ma preoccupato: chi decide?"

'Importante chiarezza su ruoli

(ANSA) – ROMA, 29 GEN – "La riforma dello sport è un fatto, ha anche aiutato ed è figlia del coraggio. Non ho paura della riforma, ma occorre avere chiarezza sul sistema e sui ruoli che operano al suo interno. A me preoccupa dove risiede la responsabilità di individuazione delle politiche sportive del Paese. Chi decide? All’interno di quale sistema?". È il quesito che si pone il presidente del Comitato italiano paralimpico, Luca Pancalli, parlando della riforma dello sport in vista della prossima discussione sui decreti attuativi che dovranno definire i perimetri di competenza. "La celerità dell’emanazione dei decreti è un punto importante, ma serve aver chiaro il sistema", ha specificato Pancalli intervenendo al convegno ‘Sport di base e riforma dello sport’ alla Camera dei Deputati. "Se le politiche sportive sono riconducibili a un ministero dello sport ci sta tutto, in molti paesi succede. Ma l’applicazione della riforma comporta anche chiarezza. Sulle risorse per i progetti, individuabili, con risultati verificabili". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.