Sport: Spadafora "attività ferma in tutta Europa"

Leggendo commenti su social sembra che solo Italia sia fermo

(ANSA) – ROMA, 09 GEN – "In tutta Europa lo sport è praticamente fermo. In Germania palestre, piscine e centri sportivi sono chiusi dal 2 novembre e lo saranno almeno fino a fine mese. Stessa situazione per Francia, Irlanda, Gran Bretagna (che ha già dichiarato di voler chiudere tutto fino a metà febbraio), in quasi tutta la Spagna e la Finlandia". E’ quanto afferma in un post sulla sua pagina fb il ministro dello sport Vincenzo Spadafora. "A più di 2 milioni di ragazze e ragazzi delle scuole superiori -aggiunge- non è ancora consentito di tornare a scuola per la grande emergenza sanitaria. Ristoranti, bar, negozi di ogni genere, anche centri commerciali, costretti ad aprire e chiudere a seconda dei colori delle regioni con un danno enorme all’economia e all’occupazione (oggi e domani, per esempio, in tutta Italia, centri commerciali e ristoranti sono chiusi). Eppure leggendo alcuni commenti sui social sembrerebbe che solo in Italia lo sport sia fermo mentre tutte le altre attività siano ripartite! Capisco le difficoltà che da troppo tempo sta vivendo il mondo dello sport, per questo ho sempre lavorato per sostenerlo e continuo a farlo" conclude il ministro, ricordando che a gennaio il bonus collaboratori sportivi "ci sarà, come anche il credito d’imposta e il rinvio di scadenze e pagamenti". Inoltre "nel nuovo decreto di gennaio farò presente le criticità segnalate" sui ristori a fondo perduto. Infine "Per la ripartenza stiamo elaborando un piano di aiuti straordinari per tutte le strutture sportive". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.