Spray urticante negli occhi. A processo

Perizia su un video
Una perizia sul filmato – analizzato fotogramma per fotogramma – per cercare di rendere identificabile l’aggressore che il 13 giugno 2010 spruzzò spray urticante negli occhi di un uomo di Cassina Rizzardi. Una violenza che è costata alla vittima lesioni gravi alla vista con prognosi superiore ai 40 giorni. A processo, per quel fatto di cronaca, è finito un 68enne di Garzeno residente a Cassina e vicino di casa del ferito. L’imputato, tuttavia, ha sostenuto che, al momento in cui gli
si contesta l’aggressione, era in realtà al lavoro. Per questo l’avvocato di parte civile, Francesca Binaghi, ha chiesto (e ottenuto) al giudice di poter scandagliare il filmato, ripreso dalle telecamere piazzate dalla vittima dopo una serie di piccoli danneggiamenti alla sua proprietà. In quei fotogrammi si vede l’aggressore uscire da un cespuglio e spruzzare il contenuto della bomboletta negli occhi dell’uomo di Cassina Rizzardi. Ora, da quelle stesse immagini, la speranza è di riuscire a ottenere fotogrammi più nitidi che consentano di riconoscere il volto del malvivente.

Mauro Peverelli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.