Spuntano i manifesti in stile lega

Campagna “anonima”
«Voti Lucini? Paga e tas!». Nella campagna elettorale del ballottaggio per Palazzo Cernezzi spuntano i manifesti in dialetto in puro stile Lega.
Manifesti apocrifi, però. Il Carroccio non ha dato alcuna indicazione di voto e nega la paternità dei cartelli appesi adesso negli angoli della città e fuori dagli spazi elettorali canonici.
«Como come Milano? Comaschi riflettete! Il 20 maggio votate Bordoli!!» Questo l’inequivocabile testo del manifestino, color verde Padania.
Per il momento
non si sa chi abbia preso l’iniziativa. Sull’efficacia della stessa si dovrà ovviamente attendere lunedì 21 maggio.

Nella foto:
Il volantino in dialetto è stato affisso sui cartelli stradali in via Bellinzona

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.