Stadio Sinigaglia, il progetto del campo fermo all’ufficio tecnico

Stadio Giuseppe Sinigaglia (Como)

Le dimissioni dell’assessore ai Lavori pubblici Vincenzo Bella potrebbero frenare di qualche giorno il via libera al progetto di rifacimento del campo di gioco del “Sinigaglia”. Progetto che è stato oggetto di discussione in una video-conferenza tra la dirigenza del Como e gli assessori del capoluogo che seguono ora la pratica. «Le cose vanno avanti – conferma Marco Galli, titolare della delega allo Sport – il progetto c’è ma aspettiamo una dichiarazione di congruità dall’ufficio tecnico». Un parere assolutamente indispensabile prima di riprendere in mano la partita della convenzione. Spiega l’assessore al Patrimonio, Francesco Pettignano: «Aspettiamo l’esito dell’ufficio tecnico che ha fatto richiesta di integrazione dati e di nuovi documenti. Una volta concluso questo iter potremo procedere con la convenzione». L’investimento previsto dalla società è confermato attorno ai 500mila euro, e riguarda unicamente il rifacimento del campo e la ristrutturazione di un locale da adibire a punto vendita del merchandising. «In realtà – aggiunge Pettignano – credo che saranno previsti anche ulteriori lavori e manutenzioni, tutto ciò che sarà necessario per l’agibilità dello stadio». Resta da chiarire a quanto ammonterà l’affitto annuo e quanto di questa cifra sarà possibile scorporare, fermo restando che la spesa per il nuovo terreno e per riadattare i locali destinati a diventare punto vendita dei gadget del Como sarà a carico della squadra. L’affitto minimo previsto dalla recente stima è fissato in 40mila euro annui.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.