Stanziamento dalla Regione: arrivano le telecamere negli asili nido

Immagini asilo Cernobbio

Negli asili nido della Lombardia arrivano le telecamere a circuito chiuso, unite alla formazione per il personale, per gli operatori delle strutture e per le famiglie. Immagini che ovviamente saranno di esclusivo utilizzo da parte dell’autorità giudiziaria, che potrà visionarle solo a seguito di una denuncia o di una segnalazione.

La decisione – che segue di pochi giorni i fatti dell’asilo di Cernobbio – arriva dalla giunta regionale ha approvato oggi le linee guida e uno stanziamento di 900mila euro per la realizzazione di progetti a favore dei minori che frequentano nidi e micro-nidi.

La misura prevede 600mila euro per l’introduzione delle telecamere a circuito chiuso negli asili nido e altri 300mila euro per la formazione del personale, degli operatori e delle famiglie.

«Abbiamo lavorato molto a questo provvedimento – ha dichiarato l’assessore regionale alle Politiche per la famiglia, Silvia Piani – con l’unico obiettivo di tutelare i nostri bimbi, soprattutto dopo gli intollerabili episodi di violenza che si sono verificati negli ultimi giorni in alcune strutture lombarde. Il nostro auspicio è che già con l’inizio del nuovo anno scolastico molte strutture si doteranno di questi sistemi, tenendo anche conto che Regione Lombardia garantisce un aiuto concreto andando a coprire la quasi totalità dei costi».

Le domande per lo stanziamento devono essere presentate direttamente alle Ats che erogheranno il contributo in un’unica soluzione. Per ogni richiesta ammessa al finanziamento sarà assegnato un contributo pari al 90% dei costi sostenuti fino a un importo massimo di 5mila euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.