Stasera Varese-Cantù: «È il momento per crescere»

James Woodard a canestro nella gara con Milano

I brianzoli puntano al riscatto. Trasferta vietata ai sostenitori ospiti

Nuovo derby di Supercoppa e “prima” stagionale contro Varese per la Pallacanestro Cantù, impegnata questa sera a Masnago – inizio del match alle ore 20.30 – con i biancorossi per il primo dei due confronti ufficiali contro la Openjobmetis. Gara che sarà aperta al pubblico, come da ordinanza del presidente regionale Attilio Fontana, anche se in modo limitato e senza la presenza di tifosi residenti in provincia di Como. Un provvedimento della Questura di Varese per ragioni di ordine pubblico.
Il secondo confronto, invece, sarà lunedì prossimo 7 settembre, a Desio. Le compagini, legate da una storica rivalità, sono inserite nel girone A di Supercoppa 2020 insieme a Pallacanestro Brescia e Olimpia Milano, che ha sinora dominato il raggruppamento tutto lombardo. Nei due incontri disputati contro Cantù l’Armani si è imposta con un totale di 70 punti di differenza.
Per l’Acqua S.Bernardo ora è tempo di provare a dimenticare l’ultima scoppola interna contro Milano (un secco -40). «Ci attende un altro impegno importante – spiega coach Cesare Pancotto alla vigilia del match – che deve servirci per proseguire il nostro percorso di crescita, come squadra e come identità. Siamo alla ricerca di progressi significativi sia in difesa sia in attacco, che devono portare poi a una solidità costante».
«È il momento per crescere – conclude il tecnico marchigiano – e sviluppare ciò su cui abbiamo lavorato maggiormente in queste settimane, facendo così uno step per noi essenziale».
A tutti chiede pazienza anche il neopresidente canturino Roberto Allievi. «Sono convinto che questa squadra sia migliore rispetto a quella dello scorso anno – sono le sue parole – Perdere con un ampio divario non fa mai piacere, ma noi dobbiamo guardare avanti, al campionato e al lavoro di costruzione che si sta facendo. Alla fine dell’anno questo gruppo regalerà soddisfazioni ai tifosi».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.