Statale Regina sempre più nel caos, ormai è percorsa da 20mila auto al giorno

Caos sulla Statale Regina

Sono giorni di caos sulla Statale Regina, sempre più spesso bloccata da una quantità di auto e mezzi pesanti che va ben oltre la media della stagione.

Anche oggi il traffico sulla dorsale del lago è arrivato vicino al collasso. Soprattutto nelle ore di punta, tra le 11 e le 13 e nel tardo pomeriggio.

In Tremezzina, a Menaggio e in centrolago i cittadini sono esasperati.

«Tra giovedì e sabato, sulla Regina, abbiamo registrato il passaggio di circa 20mila auto al giorno – ha detto ai microfoni di Etv il comandante della polizia locale di Tremezzina, Massimo Castelli – Teniamo conto che la media stagionale è di circa 15mila. Ai mezzi leggeri si sommano quelli pesanti, quindi Tir, pullman e molti camper. Basta una manovra sbagliata in una strettoia e la situazione diventa ingestibile». Dai primi giorni di maggio, a Sala, Ossuccio e Lenno – dalle 7 alle 11 e dalle 15 alle 19 – sono in azione i movieri per regolare la viabilità. «Abbiamo una fascia scoperta, da sempre ritenuta non prioritaria – dice ancora Castelli – I movieri, in azione sino a fine ottobre, ci costano 69mila euro. Una spesa che quest’anno è sostenuta dalla Provincia e da alcuni Comuni. Non hanno invece contribuito l’Anas, ente proprietario della strada, e le associazioni di categoria».

L’ordinanza che impone limitazioni per i mezzi pesanti (al mattino possono viaggiare soltanto in direzione nord e la sera in direzione Sud), sta dando pochi risultati. «Sono previste deroghe per tutti coloro che caricano o scaricano persone o merci tra Argegno e Menaggio – dice Castelli – e questo rischia di far perdere efficacia al provvedimento. Abbiamo proposto il senso unico permanente ma le categorie sono contrarie».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.