Stelle del jazz nelle notti di Lugano

Stagioni – L’Estival vara una serie di show autunnali per rivivere le magiche atmosfere estive di piazza della Riforma
Grazie all’intaccabile entusiasmo del duetto organizzativo formato da Jacky Marti e Andreas Wyden, l’Estival Jazz ticinese si è trasformato quest’anno in una struttura “mantello” in grado di coordinare, promuovere e sviluppare una serie di iniziative legate al jazz e a tutte quelle forme musicali che da anni sono entrate nel suo raggio d’azione.
Dopo la due giorni primaverile dedicata al meglio della musica ticinese (“Aspettando Estival”) e la 33ª edizione di Estival Jazz, che anche quest’anno ha fatto registrare uno straordinario successo di pubblico, Estival Eventi prosegue l’attività con un segmento autunnale che si sviluppa in tre differenti iniziative: la nuova stagione della rassegna “Tra Jazz e Nuove Musiche” della Rete 2 della Radio della Svizzera Italiana, che dagli inizi di ottobre a fine novembre getterà uno sguardo curioso sulle più innovative proposte della scena internazionale come il pianista Jacky Terrasson che aprirà la rassegna  il 3 ottobre a Lugano; le Estival Nights che il 26, 28 e 29 ottobre proveranno a ricreare in versione “indoor” le magiche atmosfere estive di piazza della Riforma; Estival Natale che il 16 dicembre, all’Auditorium della Radio Svizzera Italiana, concluderà l’anno musicale con una straordinaria serata di gala animata dalla grande Dee Dee Bridgewater.
Dopo il preludio del 26 ottobre, sempre sul palco della Radio della Svizzera Italiana, con Robert Glasper Experiment, i concerti di Estival Nights si trasferiranno sul palcoscenico del Palazzo dei Congressi di Lugano con un ricco programma.
Il 28 ottobre il cartellone della manifestazione offrirà alcuni tra i più qualificati esponenti di quella “fusion” che a partire dalla seconda metà degli anni Settanta ha reso il verbo jazzistico appetibile anche al grande pubblico con dischi storici e concerti memorabili: il sassofonista David Sanborn (affiancato dal fenomenale tastierista Joey DeFrancesco) e l’incredibile accoppiata Randy Crawford-Joe Sample.
Il 29 ottobre il grande jazz, nella sua versione più tradizionale, sarà rappresentato da George Gruntz, il più significativo musicista e compositore jazz elvetico dell’ultimo mezzo secolo che in quest’occasione celebrerà il quarantennale di fondazione della sua Concert Jazz Band, ricco e propositivo ensemble considerato tra i migliori della scena mondiale.
A seguire un rappresentante della musica che svetta nelle hit parade internazionali, ossia l’italiano Mario Biondi, erede di quella tradizione funky-soul-jazz che in passato ha avuto in artisti quali Barry White, Teddy Pendergrass, Billy Paul e Isaac Hayes i principali esponenti e che proprio questo “bianco-dalla-voce-da-nero” ha riportato in auge.
I biglietti d’ingresso a ciascuna delle due serate elvetiche sono in vendita (il sito Internet da consultare è www.biglietteria.ch) al prezzo unico di 25 franchi: una tariffa per certi versi simbolica che testimonia la volontà da parte dei promotori delle varie versioni della kermesse Estival di proseguire, anche in periodi economicamente non facili, di non tradire la politica di proporre musica di qualità a condizioni decisamente popolari.
Ricordiamo, inoltre, per i numerosi appassionati lariani del genere, che il 22 settembre, alle 21, debutterà al Cinema Teatro di Chiasso di via Dante il virtuoso chitarrista jazz americano John Scofield, che sarà sul palcoscenico ticinese con un nuovo sorprendente quartetto.

Maurizio Pratelli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.