Stelle, Palme e Medaglie del Coni, domani la premiazione in Canottieri

Il presidente Leo Bernasconi con la delegata del Coni Katia Arrighi

Un lungo elenco di comaschi premiati dal Coni nazionale per il loro impegno a livello dirigenziale e per i risultati sportivi.
Riconoscimenti che saranno consegnati domani sera dalle 20 in una cerimonia organizzata dal Coni provinciale, coordinato da Katia Arrighi.
Al di là dei trofei alla carriera (Stelle e Palme), nello specifico quelli che saranno consegnati agli atleti riguarderanno l’anno agonistico 2017.
Le Stelle d’oro al numero uno della Federbasket lariana dal 1996, Antonio Pini e al suo collega della Federtennis Walter Schmidinger, presidente dal 2000. Stella di bronzo, invece, per Fabrizio Quaglino presidente della Federcanottaggio lombarda e Alessandro Rumi dirigente del Progetto Giovani Cantù. Stesso riconoscimento per il Jolly Racing Club di Lezzeno.

L’unica palma (di bronzo) destinata ai tecnici è per il maestro di judo Ermanno Quaranta (arti marziali).

Lunghissimo l’elenco delle medaglie al valore. D’oro per campione del mondo di corsa in montagna Francesco Puppi. D’argento (titoli europei) a Luca Borgonovo, Dario Botta, Clarissa Longoni, Greta Martinelli, Filippo Mondelli, Roberto Pusinelli (canottaggio), Christian Cesati (motonautica) e Morgan Lesiardo (motociclismo).

Numerose anche le Medaglie di bronzo (vincitori di titoli italiani) Claudia Bernasconi, Ludovica Braglia, Stefano Cattaneo, Chiara Ciullo, Giulia Magdalena Clerici, Caterina Di Fonzo, Sara Magnaghi, Elisa Mondelli, Carlotta Montorfano, Anna Morganti, Stefano Morganti, Arianna Noseda, Aisha Rocek, Nicole Sala, Damiano Spiatta tutti per il canottaggio olimpico e a sedile fisso.

Nell’atletica spiccano i nomi di due personaggi che hanno vestito la maglia azzurra, Federico Cattaneo e Micol Cattaneo (quest’ultima nella sua carriera vanta anche la partecipazione alle Olimpiadi di Pechino). Quindi quattro calciatori comaschi, che con il Monza, nel 2017, hanno conquistato il titolo nazionale Dilettanti: Carlo Emanuele Ferrario, Nicolò Guanziroli, Luca Santonocito e Luca Guidetti.
L’elenco comprende poi Antonio Carati (aeronautica), Eleonora Donadini (orientamento), Marco Menchini (automobilismo), Marcello Menegatto (motonautica), Ferdinando Paone (bocce), Mario Pittorelli (aeronautica) e Stefano Rossi (paracadutismo).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.