Stop alle auto: baristi felici, residenti terrorizzati

Gli esercenti di piazza De Gasperi: «Scelta giusta». Gli abitanti temono caos e schiamazzi
Cuore pulsante dell’estate comasca o nuovo ritrovo della movida fracassona? È questo il dilemma. Se da un lato l’idea di pedonalizzare piazza De Gasperi per il periodo estivo piace a baristi e ristoratori, dall’altro inquieta gli abitanti della zona. «Non potrà che essere un disastro – interviene Roberto Bianchi, un residente – Si creeranno gli stessi problemi di piazza Mazzini e di via Dante, ormai da anni al centro di infuocate polemiche tra i residenti, desiderosi di dormire
, e i giovani che imperverseranno fino a notte fonda nella piazza e nelle vie limitrofe». La sua è una voce fuori dal coro rispetto al generale apprezzamento di chi lavora lungo viale Geno e in piazza De Gasperi e fa affari, specialmente d’estate.
«Ho sentito anche altre persone che abitano qui e sono tutte scontente – ribadisce Bianchi – Ci sarà da avere paura nei fine settimana. Quanto prima mi farò promotore di una petizione tra i residenti».
I tempi stringono. La chiusura della piazza alle auto scatterà questo venerdì e andrà avanti fino al 9 settembre. «È un’idea magnifica – dice invece Carmine Giuliani, del bar Giuliani che si affaccia proprio sulla piazza – Si parla di Como turistica e sono proprio queste le azioni giuste per richiamare i visitatori e far decollare la città. Anche perché questo è ormai l’ultimo tratto di lungolago non oscurato dal cantiere delle paratie. Siamo pronti ad assumerci il costo del verde e dell’arredo urbano per creare questo salotto in riva al lago. Quanto prima ci coordineremo con l’assessore per avviare l’operazione».
Pochi passi e anche al bar “Il Paparazzo” la novità viene commentata positivamente. «Ci voleva. È un segnale importante di attenzione verso noi esercenti e verso la vera risorsa di Como che non può essere altro che il lago e le sue bellezze», sottolinea il titolare Enzo Santoiemma, che si dice disposto a contribuire all’abbellimento della piazza una volta fatte traslocare le macchine. Verranno infatti cancellati i 24 posti auto esistenti.
«Si decongestionerà l’area a tutto vantaggio dei ristoranti e dei bar. Anche ieri sera c’era un unico groviglio di macchine – fa notare Giorgio Venini del ristorante “La Darsena” – Siamo contenti di questa iniziativa che non potrà che arrecare benefici. Si valorizzerà uno dei punti più suggestivi della città». E anche i commercianti che non insistono proprio su piazza De Gasperi accolgono con favore l’iniziativa. «Va benissimo questo piano. Sarebbe però fantastico riuscire ad arrivare a una pedonalizzazione permanente e non limitata a un solo periodo – dice Diego Bocconcello del ristorante “La vita è bella” di piazza Croggi –Via le auto, spazio a bici e pedoni. In città a noi vicine come Lugano, ma anche a Zurigo, lo si fa ormai da anni». Ancora due giorni e scatterà l’esperimento.
«Ben venga questa limitazione alle auto. Si respirerà di più e si potrà godere il lago», conclude Enrico Rigamonti.

Fabrizio Barabesi

Nella foto:
La pedonalizzazione di piazza De Gasperi (nella foto Mv) scatterà da venerdì prossimo, 6 luglio, e resterà in vigore fino a domenica 9 settembre. Nel medesimo periodo, ma solo nei fine settimana, anche viale Geno verrà chiuso al traffico

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.