Stop alle auto in piazza Croggi. La maggioranza di nuovo divisa

Sulla pedonalizzazione delle piazze Croggi e De Orchi la maggioranza di centrodestra si divide in tre pezzi. In consiglio comunale passa una mozione del Partito Democratico che, per ottenere un risultato politico comunque apprezzabile, dice sì a un emendamento proposto dal capogruppo della Lista civica per Landriscina, Francesco Brenna.
Ancora una volta, su un tema cruciale qual è la viabilità del centro cittadino, la maggioranza non è stata in grado di trovare una sintesi.
Nelle settimane scorse il Pd aveva presentato una mozione in cui si chiedeva la pedonalizzazione delle piazze Croggi e De Orchi, sul modello di quanto avvenuto con la vicina piazza De Gasperi.
Un obiettivo, dice il capogruppo Stefano Fanetti, «in continuità con le politiche avviate dall’amministrazione Lucini nell’area di viale Geno». Su questa proposta il centrodestra è arrivato alla discussione in aula senza una linea condivisa.
La Lista civica per Landriscina e la Lega hanno chiesto al Pd di attenuare la richiesta sostituendo il verbo «pedonalizzare» con «valutare la pedonalizzazione».
Su questo compromesso non si sono però sintonizzati né il gruppo di Fratelli d’Italia né quello di Forza Italia.
Il primo ha continuato a dirsi contrario all’ipotesi di inserire le due piazze nella Zona a traffico limitato (Ztl) mentre il secondo ha scelto di astenersi.
Alla fine la mozione è passata con i voti di Pd, Svolta civica, Lega e Lista per Landriscina. «Se ci fossimo parlati prima non sarebbe successo – ha commentato il capogruppo azzurro Enrico Cenetiempo – purtroppo non si fa più da tempo. Ed è anche questo uno dei motivi per i quali siamo usciti dalla giunta. Così non può funzionare, non si può andare sempre in aula in ordine sparso».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.