Storia infinita: Tempio Voltiano senza data di riapertura

Tempio Voltiano

Il Tempio Voltiano di Como riaprirà, anche se non si sa quando. Quella che potrebbe apparire come una battuta purtroppo non lo è. Ormai da mesi, parecchi mesi, si attende infatti di conoscere la data definitiva di conclusione dei lavori e quindi di riapertura. E anche se gli interventi all’interno sembrerebbero ormai in fase conclusiva, ancora non è però stata fissata una data di ripartenza. Attualmente è in corso l’installazione dei rilevatori di fumo. Tassello decisivo per far sì che la struttura possa finalmente riaprire al pubblico. I tecnici della ditta incaricata dal Comune di Como sono al lavoro per collocare 12 rilevatori di fumo all’interno del monumento dedicato ad Alessandro Volta e alle sue opere, come da indicazione dei vigili del fuoco per la normativa sulla prevenzione degli incendi. I tempi, come detto, al momento non si conoscono mentre è certo che una volta completata l’installazione degli apparecchi sarà necessario un ulteriore passaggio con i vigili del fuoco per verificare che la struttura sia a norma e quindi poterla riaprire a turisti e cittadini dopo un cantiere infinito. Intanto l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Como, Pierangelo Gervasoni ribadisce che si tratta dell’ultimo tassello prima della riapertura. Finito il lungo restauro, dopo il crollo che si era verificato ormai sette anni fa di una parte degli intonaci, la data di riapertura del monumento sembrava vicina, purtroppo non è stato così.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.