Strada sbarrata verso il diploma. Istituti professionali, in crisi decine di giovani
Città, Scuola

Strada sbarrata verso il diploma. Istituti professionali, in crisi decine di giovani

C’è chi, nel sonno, ha l’incubo ricorrente dell’esame di maturità. E chi invece, da sveglio, vive l’incubo di non poterlo sostenere. O, quantomeno, di arrivarci dopo un percorso a ostacoli.
Caos e crisi di mezza estate per molti lariani in possesso di diploma professionale di tecnico che si trovano la strada sbarrata nel caso vogliano proseguire i loro studi e arrivare al conseguimento del diploma di Stato.
Sono decine infatti gli studenti di Como che dopo i percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) vogliono completare gli studi superiori, ma per loro la strada è tutta in salita.
Quest’anno, infatti, non saranno attivate le classi quinte per il proseguimento ai corsi di Istruzione Professionale. La decisione ha creato disagi e malumori in molte famiglie comasche.
«La decisione della mancata attivazione delle quinte è dipesa dalla Regione Lombardia e dal ministero che non hanno dato l’autorizzazione per formare nuove classi – spiega la preside dell’istituto Da Vinci-Ripamonti di Como, Gaetana Filosa, realtà didattica che conta almeno un centinaio di alunni che vorrebbero intraprendere il quinto anno per la maturità – La Regione per due anni ci ha individuato come scuola polo per dare ai ragazzi la possibilità di accedere alla maturità, fornendoci però l’organico necessario per formare nuovi classi. Ma quest’anno non è andata così. Non possiamo farci nulla, se manca il personale».
I ragazzi dovranno dunque sperare nella fortuna, perché dopo aver superato gli esami di idoneità e integrativi per l’accertamento delle competenze necessarie ad accedere a una classe superiore, dovranno superare anche un’altra prova, che non dipenderà più da loro ma dalla capienza della classe che dovrà ospitarli. I posti sono ovviamente limitati. Circa trenta i ragazzi del Centro di Formazione Professionale di Monte Olimpino che sognano la maturità, altri 15 quelli dell’Enaip, cui probabilmente si dovranno aggiungere gli studenti provenienti da Cometa e i cento del Da Vinci-Ripamonti.

18 luglio 2018

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto