Strage di Erba. Gli avvocati Schembri e D’Ascola: «Abbiamo una pista, presto chiederemo la Revisione»

Avvocati Olindo Romano

La Procura di Como non si pronuncia. A parlare a lungo sono invece le difese di Rosa Bazzi e Olindo Romano, accerchiate dai giornalisti all’uscita del palazzo di giustizia dopo l’udienza di ieri mattina di fronte alla Corte d’Assise.
«Il passaggio di oggi non è fondamentale – dice l’avvocato Fabio Schembri, spiazzando i presenti – L’istanza di revisione la presenteremo anche senza di esso. E la revisione, lo confermo, la chiederemo. Abbiamo acquisito altri elementi di prova. Anche quelli che chiediamo alla Corte d’Assise di Como di poter analizzare, tuttavia, potranno essere importanti. Intanto oggi abbiamo saputo che, dopo 12 anni, mancano ore e ore di conversazioni nelle intercettazioni di cui disponiamo. Ne abbiamo solo il 50%. Per questo chiediamo l’accesso ai server della Procura».
«Noi stiamo seguendo una pista – aggiunge Nico D’Ascola, che sta accanto – Nessuno però ad oggi può dire, nemmeno noi per la verità, che peso potrebbero avere queste indagini che chiediamo di poter effettuare. Le prove vanno acquisite prima di poter essere valutate. L’autorità giudiziaria deve però darci le “chiavi” per poter entrare in casa sua».
E sull’udienza a porte chiuse, i legali di Olindo Romano aggiungono: «Noi avevamo chiesto una udienza pubblica – dicono – Siamo dell’avviso che la giustizia segreta non sia soddisfacente. Quindi, lo diciamo subito, abbiamo chiesto la nullità dell’udienza e la discussione è stata fatta solo in via subordinata. Ci rivolgeremo ancora una volta alla Cassazione, l’eccezione è già stata messa a verbale».
«L’istanza di Revisione per ora non è ancora depositata – conclude Schembri – Noi siamo qui oggi solo per chiedere di poter fare indagini difensive su reperti mai analizzati e sulle intercettazioni. Potrebbero emergere elementi formidabili da sottoporre al giudice della revisione».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.