Strage in Brianza: nipote uccide madre e nonna e si toglie la vita

Sirene ambulanza

Strage in Brianza: omicidio-suicidio a Paina di Giussano, in provincia di Monza e Brianza, frazione che confina con la provincia di Como, con i comuni di Cabiate e Mariano.
Il 28enne Alessandro Turati, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe ucciso nel sonno la nonna di 88 anni, Paola Parravicini e la madre 56enne, Monica Cesano, per poi togliersi la vita.
Le armi utilizzate per i delitti sarebbero due coltelli. I carabinieri hanno lavorato tutta la notte per ricostruire la possibile dinamica dei fatti. I militari sono intervenuti dopo che un conoscente della donna 88enne aveva segnalato di  aver provato a telefonarle, ma senza ricevere risposta.  La vita dell’uomo di 28 anni, che avrebbe lasciato una serie di bigliettini in cui avrebbe spiegato il suo gesto,  è ora al vaglio degli inquirenti, così come la situazione relazionale ed economica della famiglia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.