Strage in villetta: Marino assolto dopo dieci processi

Era imputato per aver ucciso la famiglia Cottarelli

(ANSA) – BRESCIA, 12 OTT – La Corte d’appello di Milano ha assolto dall’accusa di triplice omicidio Salvatore Marino, accusato della strage della famiglia Cottarelli, sterminata il 28 agosto del 2006 a Brescia. In casa loro nel quartiere di Urago Mella vennero trovati morti Angelo Cottarelli, 56 anni, la moglie Marzenna Topor, 41 anni di origini polacche, e il figlio Luca Cottarelli di 17 anni. Quello che si è concluso oggi per Salvatore Marino è il decimo processo sulla vicenda dopo un’assoluzione e quattro ergastoli annullati in Cassazione. Sono già stati condannati in via definitiva invece Vito Marino, cugino di Salvatore, e a 20 anni Dino Grosovin. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.