Stranieri, crescono gli ingressi illegali in Ticino. La conferma dal rapporto 2016 della Polizia cantonale
Cronaca, Territorio

Stranieri, crescono gli ingressi illegali in Ticino. La conferma dal rapporto 2016 della Polizia cantonale

Confine sempre più sotto mira. Cresce infatti in Ticino il numero delle infrazioni alla legge sugli stranieri. A dirlo il rapporto 2016 della Polizia cantonale. Sono infatti stati 1.197 i reati commessi in questo ambito, con un incremento del 5% rispetto al 2015 (1.138 casi). Salgono a dismisura i casi di violazione delle disposizioni sull’entrata in Svizzera, con 403 reati nel 2016 rispetto ai 61 del 2015. Un’impennata che ha fatto schizzare la differenza tra i due anni a un +561%. «L’anno passato la forte pressione migratoria alla frontiera di Chiasso ha sollecitato lo Stato maggiore cantonale immigrazione – spiega il rapporto – Le attività messe in atto hanno permesso di tenere sotto controllo la situazione. Sono state trovare adeguate soluzioni come la realizzazione del centro unico temporaneo per migranti di Rancate, che ha permesso di contenere in modo efficace il problema delle riammissioni verso l’Italia». Azioni che si sono scontrate con l’emergenza profughi scoppiata nel luglio del 2016 con la stazione di Como, trasformatasi in una tendopoli occupata dai migranti. Sono invece 278 i soggiorni illegali in Ticino nel 2016, rispetto ai 227 segnalati nel 2015.

Altro tema caldo: i furti. Emergenza che nei mesi scorsi ha addirittura portato alla chiusura di 3 valichi nelle ore notturne per impedire che i “pendolari del crimine” in arrivo dall’Italia potessero muoversi indisturbati. Si vedrà nel rapporto del 2017 se questo intervento avrà dato dei frutti. Intanto nel 2016 in Ticino i furti hanno fatto segnare un’importante diminuzione. Sono infatti scesi del 14% rispetto al 2015 con la cifra di 5.537). Nell’ambito della lotta agli stupefacenti sono stati sequestrati 130 chili di marijuana, 18mila piantine di canapa, contro le 16.500 del 2015, 11 chili di hashish (contro i 17 del 2015), 4 chili di eroina (contro i 3,4 dell’anno precedente) e 7 chili di cocaina (contro i 55 del 2016).

27 aprile 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto