Stranieri sempre più incantati delle località turistiche comasche

Bellagio

La vocazione internazionale delle province lombarde è ben evidenziata dai primi tre posti della classifica degli arrivi e delle presenze. Le località turistiche della provincia di Como sono le più attrattive per i turisti stranieri (72,8% degli arrivi), seguite da Varese (60,4%) e Milano (57,4%). Anche in termini di presenze straniere il territorio comasco si conferma il più amato dagli stranieri con un 77,5% delle preferenze, davanti a Brescia (72%) e Lecco (62,6%). I dati sono stati resi noti dall’assessore regionale al Turismo, Lara Magoni. La domanda che caratterizza il capoluogo lariano è testimoniata dalla crescita del comparto extralberghiero (2.152 strutture), che segna un +59,2% nel periodo 2017/2018. Dato positivo anche per l’alberghiero, con una crescita dell’1,6 % nel periodo 2017/2018. Como è poi al quarto posto per la dimensione media alberghiera con 58 posti letto, dietro a Milano (114), Monza (94) e Varese (86); perde un posto in classifica per quanto riguarda la dimensione media del comparto extralberghiero (14 posti letto, ex aequo con Sondrio), dietro a Varese (27). Il fenomeno dell’utilizzo di case private per uso turistico è particolarmente evidente in provincia di Como: se nel 2015 erano 155 le abitazioni “offerte” sul mercato turistico, nel 2018 sono salite a 1.749. Sulla durata media del soggiorno, Como è sotto la media lombarda con 3,32 giorni (nono posto). In valore assoluto a Como si sono registrate 198.959 arrivi e 660.596 presenze, con una variazione percentuale del 204,6 % (arrivi) e 186,7% (presenze).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.