Strappa la collana d’oro e scappa in Svizzera: arrestato

alt

Nuova aggressione a una donna. Un 19enne tenta la fuga lungo la massicciata ferroviaria

(m.pv.) Seconda rapina ai danni di una donna nel giro di poche ore. Dopo il cruento agguato di via Caprani nella tarda serata di domenica, lunedì alle 18 è toccato a una signora di 62 anni essere aggredita. Violenza andata in scena a Ponte Chiasso, in via Franscini, a pochi passi dal confine di Stato. Un ragazzo di 19 anni si è avvicinato alla donna di spalle mentre rientrava a casa, quindi l’ha presa per il collo e l’ha strattonata strappandole la collana d’oro.
La scena è stata vista

da un peruviano, vicino di casa della vittima, che ha immediatamente iniziato ad inseguire il rapinatore. Quest’ultimo, ormai braccato, ha lanciato il prezioso girocollo addosso all’uomo che lo tallonava e che poi l’ha restituito alla signora. Nel frattempo, anche il figlio della 62enne – avvisato di quanto stava avvenendo – ha tentato di inseguire il 19enne che però aveva già scavalcato una recinzione avventurandosi lungo la massicciata ferroviaria che conduce alla vicina stazione di Chiasso, in Svizzera.
I poliziotti elvetici – trovatisi di fronte a quel giovane in arrivo dai binari – lo hanno fermato e identificato, permettendo al figlio della signora rapinata (che aveva intuito le intenzioni del fuggiasco) di giungere in stazione e raccontare quanto avvenuto poco prima in Italia. Dopo due ore, il 19enne – residente a Guidonia, in provincia di Roma – era già in viaggio per la Questura di Como, preso in consegna dalle volanti di polizia.
Ieri mattina è stato processato per direttissima dove ha patteggiato un anno, quattro mesi e 20 giorni. Da quanto è emerso in aula grazie al racconto del padre – disperato – il 19enne era giunto dal Lazio pochi giorni fa (in compagnia del genitore e di due amici) senza soldi e in cerca di un lavoro in Svizzera dopo mesi di disoccupazione. Poi un contrattempo aveva fatto slittare l’inizio del lavoro a settembre e per questo si trovava ancora nel Comasco.

Nella foto:
La stazione ferroviaria di Chiasso, in Svizzera, vista da via Franscini a Ponte Chiasso (foto Mattia Vacca)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.