Strega e Campiello, i pronostici di Cocco

Amneris Magella e Giovanni Cocco

Terzo classificato al Premio Campiello il 7 settembre 2013 alla Fenice di Venezia, con il romanzo La caduta edito da Nutrimenti, lo scrittore lariano Giovanni Cocco, molto noto anche all’estero, lavora al suo prossimo romanzo e sta per consegnare il quarto romanzo della serie noir a quattro mani con Amneris Magella, con cui ha creato il personaggio della detective della questura di Como Stefania Valenti. Romanzo ambientato sempre sul lago di Como con una puntata sulla sponda lecchese. E stanno per uscire i precedenti volumi in edizione tascabile, il tutto sotto l’egida dell’editore Marsilio di Venezia.
Ecco intanto il suo pronostico sui premi letterari nazionali di quest’anno. «Premio Strega: sarà un lotta tra Marco Missiroli e Antonio Scurati, ma penso che alla fine prevarrà il primo – afferma Cocco – Fedeltà, a mio avviso, è un ottimo romanzo, che avvicina i lettori alla narrativa italiana contemporanea. M, l’uomo del secolo di Scurati è già un best seller e tra i libri più importanti dell’anno. Si tratta di una edizione particolarmente ricca, la migliore degli ultimi anni. Non ricordo altri Strega, negli ultimi anni, che abbiano visto in lizza così tanti big: Carmine Abate, Mauro Corona, Mauro Covacich, Benedetta Cibrario, Laura Pariani, Roberto Pazzi, Evelina Santangelo. E naturalmente Giuseppe Culicchia».
Passiamo al Campiello dove Cocco è stato la star comasca degli ultimi anni. «Qui non si è ancora manifestato un candidato “forte” come nei due anni precedenti – dice – e prevedo numerose sorprese tra cui Hamburg di Marco Lupo, Le galanti di Filippo Tuena e Vicolo dell’immaginario di Simona Baldelli. Tra i “ritorni” al Premio mi aspetterei la Cibrario (che vinse nel 2008 con Rossovermiglio). Personalmente darei il Campiello a Laura Pariani (Il gioco di Santa Oca), come coronamento di una carriera straordinaria. Tra le sorprese per il Campiello inserirei anche L’argentino di Ivano Porpora».
Cocco e Magella saranno protagonisti del festival “Menaggio noir 2019” a cura dell’associazione Artelario.it presieduta da Emanuele Pitto con il patrocinio del Comune di Menaggio. In scena narrativa gialla e d’azione ambientata sul nostro lago. La prima serata, il 23 marzo, avrà come protagonista il giornalista Marco Gatti, ex vicesindaco di Cavallasca, ora in veste di scrittore e autore de “L’ultima Luna” edito da Dominioni. Il 30 marzo spazio alla scrittrice Rosa Teruzzi, con “Non si uccide per amore” edito da Sonzogno. L’autrice è giornalista e collaboratrice del programma “Quarto grado” di Rete4. Ultima serata il 6 aprile con Giovanni Cocco e Amneris Magella, e il loro libro “Morte a Bellagio”. Gli incontri sono alle 20.30 nella sala consiliare di via Lusardi 24. Ingresso libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.