Striscioni contro Della Fiori, la difesa di Allievi

Roberto Allievi

Dopo gli striscioni degli Eagles contro Daniele Della Fiori, apparsi a Cantù e nei paesi dei dintorni, la società canturina è intervenuta direttamente, con un messaggio del suo presidente Roberto Allievi e del consiglio di amministrazione. Una mossa per cercare di stemperare la forte tensione che si registra in Brianza, con la squadra ultima in classifica e a serio rischio di retrocessione.
I luoghi più significativi in cui è comparsa la scritta «Daniele Della Fiori vattene» sono piazza Garibaldi a Cantù, il Palasport Pianella di Cucciago e infine la sede di Cermenate.
«Le critiche, che fanno parte del gioco, sono lecite ed accette, ma non gli attacchi personali – è il messaggio contenuto nella nota di Roberto Allievi – In ogni caso Pallacanestro Cantù non si lascia distrarre dai propri obiettivi e continuerà a lavorare duramente con i soci e i partner per raggiungere i traguardi pluriennali che si è posta e che sono finalizzati al conseguimento dei risultati sportivi che i tantissimi tifosi bianco-blu meritano».
Gli striscioni sono stati nel frattempo rimossi, con i tifosi sui “social” che si sono divisi tra chi non ha condiviso l’iniziativa degli Eagles – da sempre i sostenitori più caldi e appassionati della squadra – e chi invece, nella sostanza ha condiviso le critiche verso il general manager per aver costruito la rosa che in questo momento è all’ultimo posto in classifica, con un gruppo di giocatori che ha subito una serie di cambiamenti e alcuni elementi d’esperienza da cui ci si attendeva sicuramente un apporto ben differente.
Sul fronte strettamente sportivo, Cantù è sì ultima, ma ancora tenuta in gioco dalla matematica. L’Acqua S.Bernardo è infatti fanalino di coda della serie A con 16 punti; a 18, a una vittoria di distanza, vi sono Fortitudo Bologna e Brescia. E domenica prossima la compagine di coach Piero Bucchi è impegnata proprio a Bologna in trasferta con la Fortitudo, per un ultimo disperato tentativo di aggrapparsi ad ogni speranza di rimanere in serie A. L’obiettivo è vincere e concedere il bis nell’ultimo turno della regular season il 10 maggio. Poi si tireranno le somme.
Si continua, a dire il vero, anche a parlare dell’ipotesi di un eventuale ripescaggio della formazione destinata a retrocedere nella categoria inferiore, ma per ora nulla è stato concretizzato. Se ne parlerà eventualmente la prossima estate.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.